QUATTRO FAMIGLIE SI RACCONTANO : SU ” LA LIBERTA” DEL 7 MARZO


 

Il  modo migliore per difendere la famiglia è indicare strade di felicità.

D’altronde se ci siamo sposati non l’abbiamo fatto per il quoziente familiare o il fattore famiglia, che infatti in Italia non ci sono mai stati.

Non l’abbiamo fatto per qualche convenienza economica  o perché ce l’hanno detto in Parrocchia.

Ci siamo sposati perché non c’è niente di più bello!

E’ il racconto di questa bellezza che colora e fa uscire la famiglia da un grigiore ideologico che vorrebbe smontarla pezzo per pezzo.

La famiglia, se la racconti nella sua quotidianità , è una grande occasione di dialogo con il mondo, con tutti.

 

Il nostro settimanale diocesano “ LA LBERTA” , nel numero che uscirà nelle edicole il 7 Marzo prossimo , pubblica un “ paginone, nel

quale  quattro famiglie di diverse esperienza associative ( Azione Cattolica, OL 3, Familiaris Consortio, Comunione e Liberazione) ci presentano il

loro quotidiano.

 

Si tratta di ELEONORA E ALBERTO FARINELLI, di ILARIA E MATTEO FORTELLI, di ELENA E FABIO BERTOLANI, di SARA E MATTEO VEZZANI.

Quello che ci ha impressionato è che i racconti ( lo leggerete)  hanno moltissimo in comune : è la bellezza, la fiducia in Cristo e nelle Comunità, la

consapevolezza della realtà.

Quattro storie semplici , ma di una ricchezza che risplende.

LA LIBERTA’ si manifesta  ancora una volta come  strumento autorevole e portavoce di tante realtà che altrimenti rimarrebbero semi sconosciute.

Ci auguriamo  che sia sempre più diffuso perché lo merita ampiamente.