IL NETWORK NAZIONALE DEI COMUNI AMICI DELLA DELLA FAMIGLIA


 

La Provincia autonoma di Trento, il Comune di Alghero e l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose sono interessati a diffondere sull’intero territorio nazionale una cultura promozionale a sostegno del benessere della famiglia collaborando e supportando le altre amministrazioni comunali nell’implementare politiche innovative in ambito pubblico.

In questo contesto nasce il Network nazionale dei Comuni amici della famiglia.

 

Cos’è?

Il network costituisce la rete dei Comuni che a livello nazionale intendono promuovere politiche per il benessere familiare sulla base del know-how sviluppato dalla Provincia autonoma di Trento. E’ promosso dalla Provincia autonoma di Trento, dal Comune di Alghero e dall’Associazione nazionale famiglie numerose.

 

Perché aderire?

E’ interesse dei soggetti proponenti di diffondere sul territorio nazionale una cultura promozionale e non socio-assistenziale della famiglia, collaborando e sostenendo altre Amministrazioni locali che intendono introdurre politiche familiari innovative ispirate al principio del “New public family management”.
Aderire al network significa entrare a far parte di un processo culturale di avvicinamento, di sensibilizzazione e di riorientamento dell’attività delle istituzioni comunali ai bisogni e al benessere delle famiglie. La rete è un moltiplicatore di risorse e di scambi di informazioni esperienze e idee. Consente di conoscere e sperimentare nuove politiche, nuovi modelli organizzativi e di welfare.

 

I benefici del Network

 

L’adesione al network consente:
– l’accesso e la visibilità su sito dell’Agenzia per la famiglia;
– di acquisire materiali e informazioni e conoscere le buone pratiche dei comuni family friendly;
– di ricevere la newsletter periodica di informazioni;
– l’accesso alla piattaforma di formazione a distanza;
– di accedere al sito Estate Family per la promozione delle iniziative per bambini e giovani;
– di ottenere la licenza per l’utilizzo del marchio “Network Family in Italia” nel rispetto del relativo manuale d’uso

 OPUSCOLO DOSSIER