BIGENITORIALITA’ : COSI’ SI SMONTANO I FONDAMENTI DELLA ESPERIENZA UMANA


Con l’espansione delle nuove tecniche procreative che moltiplicano e frantumano il ruolo genitoriale le figure materne posso essere addirittura cinque!
Con la procreazione artificiale avere un figlio è diventato un affare di medici, di laboratori, di compravendite e di affitti ( di uteri).
Questo complesso e cinico meccanismo comporta notevoli passaggi di denaro e viene ormai regolato da contratti con tanto di penali, come una qualsiasi compravendita.
La nuova “ genitorialità” non contempla il figlio come dono, ma come diritto che si puo’ liberamente esercitare secondo i termini stabiliti appunto dal contratto.
La cultura dominante ha coniato una parola per definire la situazione e cioè la bigenitorialità.
Sembra un termine innocuo, si tratta infatti di ribadire che per un bambino sono fondamentali una mamma e un papa’.
E allora perché non utilizzare il termine genitorialità , e cioè il termine  sempre usato dove i genitori sono due e di sesso diverso.
E invece la “ postmodernità” la vuole sostituire con la genitorialità multipla, appunto la bigenitorialità che indica lo sbriciolamento del concetto di famiglia, volendo indicare più figure coinvolte in varie combinazioni.
Un concetto astratto costruito su di un essere umano neutrale nel genere e indifferenziato che non genera e non allatta.
E così non c’è più nemmeno l’ombra di famiglia, ma la genitorialità fai da te, dove il diritto individuale al figlio deve essere goduto a metà dall’individuo padre e dall’individuo madre.
Il figlio non è più il frutto di una relazione tra un uomo e una donna, ma la realizzazione di un desiderio individuale. Questa formula nasce ancora una volta nel mondo. anglosassone.
La condivisione delle responsabilità educative ed economiche del bambino alla fine esclude il rapporto di coppia. Tutto viene trasferito a consulenti legali che potranno svolgere il compito genitoriale, il” coparenting” è la definizione coniata per l’occasione ,asettica e burocratica.
Patti dettagliati e precisi che non lascino residui di quella che è stata una famiglia.
Si provvederà alla  stesura di un contratto molto dettagliato che regola la scelta del cogenitore, dello stile di vita, del livello di reddito e di istruzione del bambino.
Tutto alla pari così che sia possibile che ogni genitore eserciti la sua responsabilità senza un rapporto con l’altro.
Come crescerà questo bambino fra cogenitori che si ignorano, senza un contesto quotidiano rassicurante?
Il diritto al figlio con qualsiasi mezzo: questa la nuova pretesa della postmodernità. Agghiacciante.